Il "manager a tempo" interviene nei momenti critici della vita di un'azienda, sia negativi (fasi di difficoltà e di crisi che richiedono interventi di riequilibrio), sia positivi (crescita, sviluppo di nuovi business e di nuovi progetti), per gestire l'accelerazione del cambiamento e dell'innovazione necessari per competere.

A fronte degli obiettivi di risanamento o di crescita concordati con la Proprietà, il temporary manager progetta, propone e realizza interventi operativi, per migliorare le performance aziendali e le capacità di gestione.

Il temporary manager non si limita ad analizzare la situazione e a prescrivere soluzioni.

Egli, al contrario si fa carico di realizzare "sul campo" gli obiettivi concordati.

La continuità e lo sviluppo delle piccole e medie imprese è sempre più condizionato da continui e profondi cambiamenti che aumentano notevolmente il rischio d'impresa.

Sempre più spesso gli imprenditori si accorgono che la "formula" adottata per creare e portare la loro azienda al successo potrebbe non essere più adatta nelle nuove condizioni di mercato e di concorrenza.

Inoltre, nella maggioranza delle PMI italiane non è ancora stato risolto il problema inevitabile del passaggio generazionale, indispensabile per garantire la continuità aziendale.

Infine, ci sono momenti o fasi della vita di ogni azienda in cui si rende necessario cambiare, innovare e sviluppare nuovi progetti.

E molto spesso, mancano il tempo, le risorse e le competenze necessarie:

apertura di nuovi mercati;

accelerazione dello sviluppo;

inserimento/affiancamento di un familiare da avviare e da far crescere, nella prospettiva della successione aziendale;

ristrutturazione della rete di vendita;

ristrutturazione dell'organizzazione e dei processi produttivi;

lancio di nuove iniziative, nuovi progetti, prodotti o servizi;

IL TEMPORARY MANAGEMENT RAPPRESENTA VALIDA SOLUZIONE PER INTRODURRE IN AZIENDA NUOVA CULTURA D'IMPRESA ED ACCELERARE I CAMBIAMENTI NECESSARI PER COMPETERE, PER IL TEMPO LIMITATO, NECESSARIO A REALIZZARE GLI OBIETTIVI CONCORDATI.